Cosa intendiamo quando diciamo che qualcuno ha un passo energico? Abitualmente usiamo questa espressione per descrivere qualcuno che cammina velocemente e con piglio deciso. D’ora in poi, grazie a uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della University of Wisconsin-Madison, questa frase potrà essere usata anche con un significato diverso. Gli studiosi dell’ateneo statunitense, infatti, hanno sviluppato un rivestimento a base di pasta di legno per pavimenti che è in grado di trasformare i passi delle persone in elettricità. 

Secondo i ricercatori, l'energia pulita prodotta in questo modo potrà essere sfruttata per caricare le batterie o alimentare le lampadine di casa.

Questo sistema sfrutta un fenomeno caratteristico della pasta di legno: l'interazione di nanofibre di cellulosa trattate chimicamente con nanofibre non trattate produce una carica elettrica. Il pavimento è così in grado di produrre elettricità ogni volta che subisce la "pressione" di un passo.
L’invenzione potrebbe avere un notevole impatto sulla riduzione degli sprechi energetici. Per molte industrie, la pasta di legno è un prodotto di scarto. Riutilizzarla, quindi, consentirebbe di avere energia pulita a basso costo, abbondante e rinnovabile. Una pavimentazione con questa tecnologia, hanno spiegato gli ingegneri, potrebbe abbattere i costi di produzione: "Esistono infatti materiali che già convertono in energia passi e vibrazioni - hanno osservato -, ma costosi e non sviluppabili su larga scala".